Add To Wishlist Loading - Essendo un clothier alla costante ricerca di una nuova definizione dei prodotti dell'industrializzazione, i progetti razionalisti di zanuso abbracciano sostanze sperimentali, sfruttate al massimo per migliorarne l'accessibilità. Caratterizzato dall'uso di sfumature brillanti, materiali sintetici e sculture scultoree, i suoi dipinti sono stati in grado di fornire standard d'avanguardia all'attenzione dei carichi. Tra le sue posizioni di rilievo citiamo anche la sua posizione di editore per le riviste domus e casabella. Vincitore di cinque premi compasso d'oro tra il 1956 e il 1985, i suoi progetti possono essere ammirati in numerosi musei di fama mondiale, tra cui il moma di new york, la triennale di milano e il museo arflex.

Tra il 1957 e il 1977 zanuso iniziò una collaborazione con il sarto d'affari tedesco richard sapper (1932-2015). I due esploreranno una nuova estetica degli anni di pubblicazione-guerra chiamata tecno-funzionalismo, che nasce e si evolve da una catena di radio e televisioni progettate attraverso di loro. Il design di successo del duo include la sedia lambda per gavina (1959), doney 14 per brionvega (1962), la televisione transistor primaria, il telefono grillo per siemens (1966) e una sequenza di case pensate per l'italia: la mostra new domestic paesaggio del moma nel 1972. Le attività architettoniche di zanuso comprendono le fabbriche olivetti di buenos aires e san paolo (1955 -557), le case ibm a milano (1974) e il piccolo teatro di milano (1998).

Divano Arflex Anni 70 Superiore Divano Triennale Di Marco Zanuso, Arflex, Anni '50 Fotografie

Divano Arflex Anni 70 Superiore Divano Triennale Di Marco Zanuso, Arflex, Anni

Divano Arflex Anni 70 Ideale Divano Strips Arflex Cini Boeri Salotto Modulare Design Bianco Fotografie

Divano Arflex Anni 70 Ideale Divano Strips Arflex Cini Boeri Salotto Modulare Design Bianco Fotografie

Divano Arflex Anni 70 Bella Divano Triennale Di Marco Zanuso, Arflex, Anni '50 Fotografie

Divano Arflex Anni 70 Bella Divano Triennale Di Marco Zanuso, Arflex, Anni

Divano modulare, arflex, strisce modulari, cini boeri, 1972. All'inizio degli anni '70 arch. Cini boeri ha rivoluzionato il settore dell'arredamento con il suo pezzo che è rimasto un "evergreen", il divano componibile strips che appartiene alla storia di arflex. Sicuramente uno dei massimi prodotti famosi, progettato nel 1972, ha ottenuto il riconoscimento del premio compasso d'oro ed è esposto in numerosi musei intorno all'arena, insieme alla triennale di milano, a tokyo, al moma di new york, ecc. Prodotto caratterizzato con l'aiuto di una fodera trapuntata molto removibile. Anche nel materasso e nel modello a materasso, la modularità consente miscele senza limiti. L'arco. Cini boeri ha sempre cercato di realizzare idee rivoluzionarie per migliorare l'eccellente stile di vita. Questa idea è stata realizzata principalmente per le strisce del letto, in cui la tappezzeria diventerà una parte necessaria del materasso: con una semplice cerniera, il letto è protetto e rifatto, aggiungendo il cuscino più efficace. Inoltre, all'interno del divano, la tappezzeria è una parte imperativa del rivestimento, posizionata su un'anima in legno, imbottita in poliuretano (indeformabile) per garantire un maggiore comfort di seduta: tutte sostanze innovative, utilizzate all'interno dell'azienda per le prime istanze.